GP del Giappone all’insegna della pioggia

featuredmodelfacebook728x90

Forti piogge si sono riversate su Suzuka l’ora prima della partenza della gara e i nostri due piloti sono partiti con le gomme intermedie. Esteban Ocon si è portato al quarto posto, dopo che Carlos Sainz si è ritirato al primo giro, mentre Fernando era sesto. La gara è stata poi interrotta dalla bandiera rossa a causa delle condizioni meteorologiche.

La gara è successivamente ripresa dietro alla safety car per 45 minuti, ossia 28 giri, con gomme da pioggia per entrambi i piloti. Esteban si è battuto per tutta la gara con Lewis Hamilton e la sua capacità di difendere la posizione gli ha permesso di tener testa al sette volte Campione del Mondo.

Fernando Alonso, invece, ha imboccato per due volte la pit lane per passare, ogni volta, alle gomme intermedie nel tentativo di superare Sebastian Vettel, in sesta posizione. Fernando ha superato tre auto, dopo aver recuperato 22” in sei giri, passando in settima posizione, ma non riuscendo per un soffio a raggiungere il pilota tedesco. Il distacco era di soli 0”011.

Esteban Ocon ha dichiarato: “Arrivare quarto è un risultato fantastico per noi, soprattutto in queste condizioni. La partenza è stata resa difficile dalla pioggia e dalla scarsa visibilità. Per affrontare le prime fasi della gara ci è voluto un alto livello di concentrazione. Sono contento che siamo riusciti a correre e ricompensare i fan per il sostegno che ci hanno dato per tutto il weekend. Gareggiare con Lewis [Hamilton] è sempre un piacere. Ho dovuto guidare guardando continuamente nei retrovisori. Congratulazioni a Max per il titolo di Campione del Mondo. Lo merita, dopo aver dominato e guidato brillantemente in ogni gara. Lasciamo il Giappone con un bel bottino di punti, riprendendo il quarto posto nel Campionato Costruttori”.

Fernando Alonso ha detto: “Quella di oggi è stata una gara divertente, ma molto caotica. Sono contento che siamo riusciti a dar spettacolo per i fan. Abbiamo conquistato qualche bel punto e penso che avremmo potuto farne ancora di più. È stata una gara difficile da gestire a causa della pioggia, delle safety car e della bandiera rossa. Ci sono anche stati alcuni incidenti che, sono certo, saranno analizzati per migliorare le cose. Infine, congratulazioni a Max [Verstappen] per aver vinto il Campionato. È una vittoria ampiamente meritata e spero che, il prossimo anno, avrà più concorrenza!”.

Otmar Szafnauer, Team Principal ha aggiunto: “Quella di oggi non è stata certamente una gara facile, da ogni punto di vista, con condizioni meteorologiche complicate, che hanno portato tutti a prendere decisioni molto difficili. In primo luogo, è fantastico aver potuto correre oggi e restituire il favore ai fedelissimi fan giapponesi che sono stati splendidi per tutto il weekend. A un certo punto, c’è stata la possibilità che non si facesse la gara a causa della pioggia persistente e della scarsissima visibilità. Come team, possiamo dirci soddisfatti dei punti guadagnati in questa gara, grazie ad Esteban, che ha ottenuto un risultato fantastico con il quarto posto alla fine di una gara estremamente ben gestita, e a Fernando, che si è classificato settimo, per cui in tutto abbiamo conquistato 18 punti. Siamo stati performanti per tutto il weekend, in ogni sessione, per cui meritiamo i punti che abbiamo ottenuto oggi e che ci consentono di riprendere il quarto posto nel Campionato Costruttori. Queste due settimane sono state molto intense per il team, sia a Singapore che in Giappone, e continueremo a lavorare sodo in previsione del prossimo duplice confronto ad Austin e in Messico, tra quindici giorni. Congratulazioni a Max Verstappen per il titolo. È stato impressionante per tutta la stagione ed è stato un piacere guardarlo”.

featuredmodelfacebook728x90

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*