Ancora punti per Alpine F1

featuredmodelfacebook728x90

BWT Alpine F1 Team continua il suo promettente inizio stagione 2022 del Campionato del Mondo FIA di Formula 1. Il team conclude la gara in zona punti per la terza volta consecutiva, grazie al settimo posto conseguito da Esteban Ocon alla fine del Gran Premio d’Australia, a Melbourne. Il suo compagno di squadra, Fernando Alonso, si è attestato in diciassettesima posizione.

Esteban, sempre in Top 10 in tutte le gare fin dall’inizio dell’anno, punta alla settima posizione del Campionato Piloti, mentre il team è quinto nel Campionato Costruttori. Esteban ha realizzato una gara stabile e regolare, tagliando il traguardo al settimo posto, dopo essere partito in ottava posizione grazie ad una strategia ad un solo pit-stop, effettuato al 17° giro, in cui è passato dalle gomme medium alle hard.

Dopo un grande sforzo dei meccanici per preparare l’A522 n°14, Fernando ha optato per la strategia inversa, passando dalle gomme hard alle medium, scelta che sembrava promettente verso la metà di questo Gran Premio di 58 giri. Tuttavia, l’intervento della safety car, proprio nel momento sbagliato, in seguito a un incidente avvenuto al 24° giro, ha mandato in frantumi ogni speranza di segnare punti. Fernando è passato dalla pit lane al 39° giro sotto il regime della safety car virtuale, ma è stato poi costretto a ritornarvi al 53° giro, dato che le gomme medium si stavano deteriorando.

Il team rivolge ora tutta la sua attenzione a Imola, tra due settimane, con l’obiettivo di consolidare il suo buon inizio stagione 2022.

Esteban Ocon ha dichiarato: “Concludiamo il weekend con sentimenti contrastanti. Certo, chiudere la gara in settima posizione è un buon risultato, soprattutto dopo un weekend difficile per me. Ieri non è stato decisamente il nostro giorno migliore e questo ha avuto un impatto sul Gran Premio. Con il team, possiamo trarre molte lezioni dalle ultime due giornate, perché sappiamo che c’è ancora del potenziale da sbloccare. Più in generale, ho concluso in zona punti tutte e tre le gare finora disputate e lascio l’Australia soddisfatto per il mio inizio stagione. Voglio fare ancor meglio e non vedo l’ora di arrivare alla prossima gara”.

Fernando Alonso ha aggiunto: “In tutta onestà, questo weekend mi ha disgustato. Mi risulta difficile accettare questo risultato e la sfortuna che ci ha perseguitati in Arabia Saudita e anche qui a Melbourne. Oggi, potevamo ambire al sesto posto, persino il podio era possibile, prima del problema che abbiamo avuto ieri nelle qualifiche. La nostra strategia era giusta e l’auto era performante con le gomme hard. Avevamo un buon ritmo rispetto ai nostri avversari diretti partiti con le gomme medium, ma la safety car ha riavvicinato le posizioni mettendo fine alle nostre speranze. Oggi, era difficile fare sorpassi, soprattutto in questo gruppo dove tutti potevano utilizzare il DRS a fine gara. Abbiamo finito per deteriorare le gomme medium, per cui ci siamo dovuti fermare di nuovo. Abbiamo altre venti gare da disputare e spero che la fortuna ci sorridda per il resto della stagione!”.

Laurent Rossi, CEO di Alpine, ha concluso: “Siamo complessivamente delusi per il nostro risultato odierno. Ma non essere soddisfatti è, in fin dei conti, un buon segno, perché prova fino a che punto siamo cresciuti come team. Sapevamo di avere la velocità e il potenziale per ottenere un risultato notevolmente migliore con entrambe le monoposto, ma il weekend non è andato a nostro favore. È difficile fare sorpassi su questa pista, tanto più se la si confronta con le prime due di questa stagione. Eravamo consapevoli che il risultato delle qualifiche, sabato, avrebbe influenzato in gran parte il risultato della gara. Quando entrambe le monoposto partono in ottava e decima posizione, è sempre complicato risalire in classifica. Dopo una partenza promettente, la safety car ha particolarmente penalizzato Fernando che stava gestendo bene una strategia tranquilla, ma efficace, iniziata con le gomme hard per poi passare alle gomme medium. Nel complesso, abbiamo dimostrato di essere competitivi e continueremo a costruire sulle buone fondamenta di cui disponiamo, ma a cui apporteremo qualche miglioramento per le prossime gare, in modo da continuare a batterci per posizionarci davanti sulla griglia di partenza. A tal fine, lavoreremo sull’affidabilità in modo da far entrare entrambe le monoposto in zona punti. Ho fiducia nel fatto che tutti, a Enstone e Viry, continueranno a lavorare sodo per far crescere questo team che se lo merita. Ora guardiamo già alla prossima tappa e al nostro ritorno in Europa, a Imola. Il team è davvero sul pezzo e ora spetta a noi mantenere un altissimo livello di motivazione per batterci per il Campionato”.

featuredmodelfacebook728x90

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*