Punti doppi per Alpine

featuredmodelfacebook728x90

Alpine F1 Team conclude la seconda tappa con sei punti in più al suo attivo nel Campionato del Mondo FIA di Formula 1 grazie all’ottavo posto di Esteban Ocon ed alla nona posizione di Fernando Alonso in un appassionante Gran Premio di San Paolo.

Questo risultato consente ad Alpine di consolidare la quinta posizione nel Campionato Costruttori con 112 punti, prima delle ultime tre gare della stagione.

Esteban e Fernando sono stati da subito coinvolti in intense battaglie in pista con Pierre Gasly e Daniel Ricciardo fin dai primi istanti di questa gara composta da 71 giri. Quando la situazione si è stabilizzata, Esteban è tornato in nona posizione, nonostante il bel sorpasso della McLaren, mentre Fernando si è portato in undicesima posizione. Dopo un breve intermezzo dietro alla safety car per la presenza di detriti in pista, Daniel Ricciardo ha sorpreso Esteban alla ripartenza, proprio come Lance Stroll con Fernando. Lo spagnolo ha, comunque, ripreso il suo posto grazie ad un ritmo impressionante contro l’Aston Martin. Esteban è stato il primo a fermarsi per passare alle gomme hard, dopo aver approfittato di una breve safety car virtuale. Fernando è rimasto in pista avendo perso questa occasione, per passare alle gomme hard al trentaquattresimo giro. Con le gomme nuove, Fernando ha preso un buon ritmo, mostrandosi determinato a recuperare il terreno perso. Nel giro di pochi giri, ha guadagnato tre posizioni, prima di ritrovare Esteban nella Top 10. I problemi di Daniel Ricciardo hanno poi permesso ad entrambi i piloti di conquistare una posizione in più, piazzandosi ottavo e nono. Forte del suo ritmo sostenuto, Fernando si è visto aprire la porta dal compagno di squadra per mettere sotto pressione l’Alpha Tauri di Pierre Gasly, dopo il suo secondo pit-stop. Con gomme più fresche, il francese ha ripreso velocemente la coppia di piloti Alpine, trovando infine un’apertura, nonostante l’ottimo lavoro di squadra. Fernando ed Esteban sono rimasti ottavo e nono, prima di scambiarsi con sportività le posizioni nel giro finale, regalando sei punti alla scuderia.

Esteban Ocon ha detto: “Sono contento di essere tornato in zona punti dopo una gara molto movimentata. Oggi, è stata soprattutto questione di lavoro di squadra tra noi tutti. Abbiamo cercato di massimizzare il tutto al meglio e abbiamo spinto al limite, sia a livello di performance che di tattica. Quando Gasly è rientrato una seconda volta ai box, ho ceduto il posto a Fernando per vedere se la sua scia poteva aiutarci a tenerlo dietro di noi. Ha funzionato per qualche giro, ma non è stato sufficiente e Fernando mi ha reso la posizione. Concludere ottavo e nono ci fa guadagnare sei punti ed è un risultato collettivo importante per il Campionato Costruttori. Siamo sempre tutti serrati in classifica. Stiamo per andare su due circuiti che non conosciamo e continueremo a dare il meglio per conservare la nostra posizione”.

Fernando Alonso ha dichiarato: “Sono contento del risultato di oggi, dopo un sabato difficile. La partenza e la ripartenza non hanno giocato a nostro favore, ma abbiamo tenuto un ottimo ritmo non appena la situazione si è calmata. Siamo stati un po’ sfortunati con il timing della safety car virtuale, dato che non abbiamo potuto approfittarne per andare ai box, cosa che ci ha preso tempo. Abbiamo mantenuto un ritmo sostenuto dopo il pit-stop e abbiamo scelto di non fermarci più. Nonostante il lavoro di squadra per cercare di fermare Pierre (Gasly), non siamo riusciti a trattenerlo. È bello rivedere entrambe le monoposto in zona punti e siamo sempre pari con Alpha Tauri al quinto posto prima del Qatar, il prossimo weekend, in cui cercheremo di portare avanti questa modalità”.

Laurent Rossi, CEO di Alpine ha aggiunto: “Siamo contentissimi di vedere entrambe le nostre monoposto in zona punti per la prima volta dal Gran Premio d’Italia. Questo vuol dire che restiamo quinti nel Campionato Costruttori, ma non solo: conferma anche il nostro ritorno a buoni livelli di competitività, dopo una serie di gare che ci avevano fatto sorgere alcuni interrogativi. È stata una gara divertente ed è stato bello offrire un tale spettacolo ad un pubblico brasiliano in visibilio. Come team, oggi, possiamo essere orgogliosi del nostro lavoro, come dimostrato da Esteban e Fernando in pista. Dopo il secondo pit-stop di Gasly, abbiamo scelto di mantenere la strategia a un solo pit-stop e difenderci il meglio possibile. Esteban ha, inizialmente, lasciato passare Fernando per approfittare della sua scia per tener dietro Gasly. Se l’idea ha funzionato per qualche giro, il suo vantaggio a livello di freschezza delle gomme non ci ha permesso di resistere. Fernando ha reso la posizione ad Esteban nel giro finale, sottolineando l’incredibile spirito collettivo tra i nostri due piloti che si aiutano a vicenda per portare avanti la scuderia. Ora la nostra attenzione è rivolta direttamente al Qatar per la terza ed ultima tappa di questa tripletta di gare. È un viaggio verso l’ignoto, ma è una sfida appassionante che non vediamo l’ora di raccogliere”.

featuredmodelfacebook728x90

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*