Riapre il comprensorio sciistico Gitschberg Jochtal

featuredmodelfacebook728x90

Inizia ufficialmente il 7 dicembre 2022 la stagione invernale sulle piste da sci del comprensorio sciistico Gitschberg Jochtal nell’area vacanze sci & malghe Rio Pusteria, in Alto Adige, destinazione di montagna che si rivela ideale davvero per tutti. Qui, infatti, tra le 500 vette della valle, famiglie con bambini, giovani coppie, sportivi di alto livello e amanti della montagna, oltre che principianti ai primi approcci con la neve, possono trovare l’attività più adatta a sé e hanno il piacere di riscoprire un contatto diretto e autentico con la natura, da vivere in serenità e sicurezza lungo le piste e anche nelle zone limitrofe, dove non mancano opportunità di relax, sapori e divertimento, avvolti da panorami naturali senza eguali.

L’area vacanze sci & malghe Rio Pusteria, con le sue località Rio di Pusteria, Maranza, Valles, Rodengo, Spinga, Vandoies, Fundres, Vallarga e Terento, è una regione di montagna fortemente vocata al turismo e che offre sempre scenari meravigliosi in cui assaporare una vacanza sulla neve in tutta sicurezza e senza pensieri. Quest’anno, l’apertura degli impianti e, quindi, l’avvio della stagione invernale, sono programmata per la giornata di mercoledì 7 dicembre: il comprensorio sciistico Gitschberg-Jochtal, accessibile da Valles tramite l’omonima funivia oppure da Maranza con la Gitschberg-Nesselbahn, vanta 55 km di tracciati di varia difficoltà e ad altitudini comprese tra i 1.400 e i 2.500 metri di quota sui soleggiati Monti di Fundres, 15 moderni e sicuri impianti di risalita dislocati nei principali versanti dei monti Gitschberg e Jochtal, 4 piste da slittino, 3 asili sulla neve, 2 scuole di sci certificate e uno snowpark, il “Gimmy Fun Ride”, adatto a tutte le età. Per chi vive le piste, anche quest’anno l’accoglienza sui tracciati è impreziosita dalla presenza del “Cavaliere”, affascinante figura in frac a disposizione dei visitatori per l’intera stagione invernale, sempre pronto a fornire consigli e dare aiuto a chiunque ne abbia bisogno, bambini e adulti. Per chi non pratica lo sci, il territorio offre un’ampia rete di sentieri escursionistici adatti a camminate o ciaspolate sulla neve, alcuni tracciati per lo sci di fondo tra le zone di Valles, Terento e l’Alpe di Rodengo e Luson, nonché 3 piattaforme panoramiche da cui poter ammirare le oltre 500 vette che circondano la valle. Da ricordare, in special modo a chi preferisce il gusto allo sport o semplicemente desidera unire all’attività sulla neve una pausa gourmet, la possibilità di godere diesperienze enogastronomiche uniche grazie alla presenza di 22 baite tipiche in quota, vere e proprie rappresentanti della tradizione culinaria altoatesina: di queste, sette sono poste al di fuori dell’area sciistica ma raggiungibili con facilità anche a piedi per chi pratica trekking e slittino, le restanti invece si trovano all’interno del comprensorio, come malga Bacherhütte, raggiungibile a piedi da Maranza oppure con gli sci (1.745 mt s.l.m.) e malga Ochsenalm, situata a 2.050 m di quota, accanto alla pista per famiglie “Gimmy Fun Ride”, raggiungibile sia sciando che con una camminata sulla neve.

Da quest’anno, l’offerta hospitality dell’area vacanza sci & malghe Rio Pusteria si specializza ancora di più e, in modo particolare, nel settore family grazie all’apertura a Maranza di “Familiamus”, primo Family Hotel a 5 stelle dell’intera area turistica, luogo che permette di godersi una vacanza da sogno sia a misura di adulto che di bambino. Per chi, invece, predilige il contatto a 360° con la natura c’è il “Natur Camping Lärchwiese” di Valles, attrezzato con il massimo dei comfort e a pochi passi dalla cabinovia Jochtal, per un accesso pratico e veloce alle piste del comprensorio. Dal 1 Gennaio 2023, infine, al momento del check-in nelle strutture convenzionate gli ospiti ricevono in omaggio la”Almencard”, utile carta che riserva vantaggi esclusivi quali viaggiare gratuitamente su tutti i mezzi pubblici in Alto Adige, usufruire dell’Almbus (il bus shuttle che collega Rio di Pusteria con l’Alpe di Rodengo e Luson) e l’ingresso gratuito negli oltre 90 musei ed esposizioni della regione.

featuredmodelfacebook728x90

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*