Whisky all’amarone?

featuredmodelfacebook728x90

Sarà un whisky tutto italiano, dalle materie prime impiegate alle botti in cui verrà invecchiato, dalla produzione alla commercializzazione.

Sarà Bottega, conosciuta aziende vinicola veneta che esporta in 148 paesi nel mondo, a realizzare questo distillato praticamente tutto italiano, con una prima produzione di 200 mila bottiglie che poi dovranno diventare un milione nell’arco di 5 anni.

Sarà il sito produttivo di Fontanafredda, nel pordenonese, (uno dei 5 stabilimenti di Bottega tra Veneto, Friuli e Toscana) a mettere in atto la nuova distilleria che disporrà di impianti sofisticatissimi, con un complesso ad alta tecnologia, per un investiment iniziale di quasi 3 milioni di euro.

“Sarà un whisky particolare e non solo per l’uso di cereali, dall’orzo al grano, al luppolo, coltivati in Italia – quindi i più buoni – ma in particolare perché lo faremo invecchiare in botti già usate per l’Amarone e il Brunello di Montalcino. Vogliamo che abbia un retrogusto che faccia sentire il profumo dei nostri vini”.

Bottega, sempre quest’anno, darà vita anche ad in liquorificio, sempre nel Nord Italia, per la produzione del gin e dei liquori alla frutta.  Questo senza dimenticare che aprirà altre 7 Terrazze Bar, una a Lazise sul Lago di Garda e sei in vari ippodromi inglesi.

featuredmodelfacebook728x90

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*