Premio Small BEV Autovista Group Residual Value 2023 per Jeep Avenger

featuredmodelfacebook728x90

La nuova Jeep® Avenger, il primo SUV Jeep 100% elettrico, è stata scelta come vincitrice del premio Autovista Group Residual Value Award per i Small BEV.

“Siamo particolarmente entusiasti della categoria Small BEV, poiché nell’ultimo decennio abbiamo assistito a un numero crescente di modelli completamente elettrici pesanti, grandi e costosi” – ha dichiarato il dottor Christof Engelskirchen, capo economista di Autovista Group – “Questo giunge in un momento in cui l’adozione sul mercato di massa è la vera sfida che la tecnologia sta affrontando. La scelta di piccoli BEV resta limitata all’interno dei mercati delle auto usate, ma di recente sono stati lanciati diversi nuovi modelli di recente”.

L’elenco ristretto della categoria Small BEV comprendeva 26 auto, tutte classificate tra le prime cinque in uno dei 17 Paesi analizzati dagli esperti di Autovista Group. In linea con l’approccio Small BEV, la categoria ha preso in esame tutti i tipi di carrozzeria del segmento A e B, con i SUV in concorrenza con le piccole utilitarie.
Secondo i giudici, Jeep Avenger, lanciata di recente e già vincitrice di numerosi premi – Car Of The Year 2023; Women’s World Car of the Year (WWCOTY) del 2023 nella categoria “Family SUV”; “Electric Car of the Year” e “Best Electric City Car” nell’ambito degli “Electric Awards” 2023 di TopGear.com; Best Small Car nell’ambito degli “Autocar Awards” 2023 -ha offerto le migliori prestazioni nella sua categoria. Nuova, robusta e non così piccola per il segmento, con una lunghezza di 4,08 metri, vanta anche un’autonomia combinata WLTP di 400 km, che la pone al vertice della categoria. “Soprattutto, è la meritevole campionessa di Residual Value nella categoria dei piccoli BEV”, ha dichiarato Engelskirchen.

“Siamo onorati di ricevere questo importante riconoscimento da Autovista Group per la nuova Avenger, che sosterrà le vendite e gli obiettivi di crescita del marchio Jeep in Europa” – ha dichiarato Eric Laforge, Head of the Jeep Brand in Enlarged Europe – “Ha attribuito l’elevato valore residuo dell’Avenger all’eccezionale qualità e al posizionamento unico del BEV nel segmento B. La nuova Avenger rappresenta l’ingresso del marchio Jeep nell’arena dei BEV e offre libertà a tutto tondo e molto spazio interno in un SUV di circa 4 metri. È molto compatta all’esterno ma incredibilmente spaziosa all’interno, e offre flessibilità e spazio per passeggeri e oggetti. L’Avenger è dinamica e allo stesso tempo facile da gestire”.

Jeep Avenger 100% elettrica può raggiungere un’autonomia di 400 km (WLTP), che può aumentare fino a 550 km se utilizzato nella “guida cittadina”. Grazie alle funzionalità di ricarica rapida, la batteria può passare da una carica del 20% all’80% in soli 24 minuti. Per chi è in movimento, tre minuti alla presa di corrente sono sufficienti a garantire un’autonomia di 30 km.

“Il mercato europeo ha esigenze e aspettative diverse, da nord a sud e da ovest a est” – ha sottolineato Laforge – “Ma il marchio Jeep ritiene che Avenger possa soddisfare molte esigenze diverse, poiché il design e lo sviluppo del veicolo sono stati effettuati nella regione europea. Il modello è entrato in produzione nello stabilimento Stellantis di Tychy, in Polonia, all’inizio di quest’anno, quindi i clienti vedranno presto i vantaggi di questo approccio incentrato sulle specifiche necessità dell’automobilista europeo. Riteniamo che Avenger sia la scelta giusta per chi cerca un’auto compatta, robusta e innovativa, che offra tecnologia all’avanguardia, spazio e comfort e al tempo stesso tanto divertimento”.

Christian Schneider, responsabile del progetto, ha spiegato come gli Autovista Group experts abbiano identificato i campioni europei del valore residuo di quest’anno. Grazie alle previsioni sul valore residuo di auto di 36 mesi e 60.000 km, gli analisti hanno esaminato i dati del mercato delle auto usate da febbraio ad aprile 2023.
Non sono stati inclusi i modelli con potenza e prezzo particolarmente alti o bassi, in modo che i modelli tradizionali fossero al centro dei premi. In questo modo è stata individuata la versione di ciascun modello con la RV più elevata, espressa come percentuale del prezzo di listino (%RV). I veicoli sono stati poi indicizzati dividendo la loro %RV per la %RV media della categoria in ogni mercato disponibile.
I campioni di RV sono stati proclamati in base all’indice medio della categoria in tutti i Paesi selezionati. L’indice è stato ponderato in base ai volumi di vendita di auto nuove di ciascun mercato, il che significa che sono stati rappresentati i risultati notevoli dei mercati ad alto volume.
La Jeep Avenger si è comportata particolarmente bene in Francia, raggiungendo una performance %RV indicizzata del 120%, mentre la media della categoria Small BEV si è attestata al 100%. Ungheria, Austria e Belgio hanno ottenuto risultati molto vicini, rispettivamente del 119%, 118% e 116%.
“La Jeep Avenger è una delle maggiori sorprese del 2023”, ha commentato Jose Pontes, data director di EV-volumes.com. “Il marchio ha sfruttato una formula ben collaudata: piccoli crossover costruiti su una piattaforma consolidata, in questo caso la piattaforma eCMP-2 di Stellantis. Con Avenger, Jeep è riuscita a creare un SUV 100% elettrico e 100% Jeep. Non è un’impresa da poco, considerando che la piattaforma eCMP ha dato vita a nove modelli di sei marchi diversi”.
“In considerazione delle sue dimensioni di circa 4 metri, la Jeep Avenger è piuttosto efficace nell’utilizzo urbano. È piccola, persino all’interno della categoria dei piccoli crossover, eppure non rinuncia a spazio e praticità. Inoltre, Jeep Avenger aggiunge capacità off-road e una maneggevolezza straordinaria, che la rendono uno dei piccoli crossover più divertenti da guidare sul mercato”, ha aggiunto Pontes.
L’Avenger, il primo BEV di piccole dimensioni della casa automobilistica, è un modello importante per il marchio Jeep. Conosciuto per le sue opzioni off-road, il modello offre al marchio l’opportunità di rivolgersi a un pubblico nuovo. “È pensata per chi cerca un BEV piccolo, robusto e resistente, ma non un grande fuoristrada”, ha spiegato Phil Curry, special content editor di Autovista24.
Il marchio ha adattato i suoi tradizionali elementi di design per l’Avenger, il che significa che è indiscutibilmente un SUV Jeep, ma non uno di quelli che il mercato potrebbe aspettarsi. In un cenno ai primi veicoli Jeep, restano la griglia frontale Seven Slots, la forma squadrata e le luci posteriori che ricordano una tanica di benzina. L’elevata altezza da terra offre una buona visibilità dall’abitacolo, ma la guida è confortevole e il rollio della scocca è minimo, per cui la vettura risulta ben salda sulla strada.
All’interno, l’abitacolo beneficia del design dell’auto, con ampio spazio per la testa sia davanti che dietro. La plancia minimalista ospita uno schermo di infotainment fluttuante da 10,25 pollici e diversi pulsanti fisici in stile pianoforte, mantenendo il fascino “robusto” del marchio Jeep. La consolle centrale presenta inoltre una serie di vani portaoggetti che rendono l’Avenger pratica e adatta per la famiglia.
“Nel complesso, la Jeep Avenger riesce a conquistare i fan del marchio e ad attrarre nuovi acquirenti. La casa automobilistica ha lavorato duramente per posizionare il B-SUV in modo da accrescere il suo appeal in un mercato in evoluzione e ci è riuscita”, ha dichiarato Curry.

featuredmodelfacebook728x90

Commenta per primo

Lascia un commento