SOCIETA' TECNOLOGIA

COME FOTOGRAFARE LA NATURA 

Fotografare gli animali selvatici in natura e ottenere un buon risultato non è semplice, ma con i giusti consigli e con alcuni accorgimenti si può lavorare bene per raggiungere l'obiettivo.
In occasione della campagna This is my Truth di Epson, il fotografo del National Geographic Stefano Unterthiner racconta la sua esperienza sul campo e dà suggerimenti utili attraverso delle video pillole che verranno pubblicate ogni settimana sui canali social di Epson Italia (Facebook, Instagram, Twitter).

Come si racconta una storia naturalistica attraverso un'immagine? Oltre alla macchina fotografica e alle ottiche, cosa è utile portare sul campo? Quanto è importante conoscere la specie che si vuole fotografare? Sono molte le domande che si pongono gli amanti della fotografia naturalistica. E' proprio per loro che Stefano Unterthiner illustra quelle che secondo la sua esperienza sono delle buone pratiche per ottenere ottimi scatti e per vivere l'esperienza a contatto con la natura nel migliore dei modi, senza interferire con l'ambiente naturale.

"Non c'è fotografia, non importa quanto bella o straordinaria possa essere, che giustifichi il disturbo a un animale selvatico" - ha affermato Unterthiner - "L'etica, e il rispetto degli animali, sono alla base della buona fotografia naturalistica".

"Questo tipo di fotografia” - ha spiegato Renato Sangalli, Sales Manager prodotti Pro-Graphics di Epson Italia - “è molto amata da professionisti e appassionati, ma spesso ci si avvicina a questa attività senza possedere le conoscenze adeguate. Grazie a Stefano, possiamo imparare come affrontarla nel modo migliore e scoprire piccoli trucchi del mestiere".

Annunciato a dicembre 2017, This is my truth è il progetto europeo creato da Epson con l'obiettivo di scoprire cosa si nasconde dietro a una fotografia e al suo potere di mostrare la verità sul mondo che ci circonda.
Per dodici mesi, cinque grandi fotografi internazionali raccontano online, sui social network e in occasione di eventi organizzati in tutta Europa, la loro verità in una serie di interviste con approfondimenti, consigli, esperienze sul campo: Stefano Unterthiner, fotografo naturalista italiano che lavora per il National Geographic, già vincitore di premi internazionali, lo svizzero Marco Grob, famoso per i suoi ritratti, il francese David Brenot, specializzato in matrimoni, Isabel Munoz, la fotografa spagnola affascinata dal corpo umano, e il paesaggista Charlie Waite, originario del Regno Unito.

Mese dopo mese, questi ambasciatori Epson spiegano quanto sia importante gestire le proprie immagini in maniera completa, assumendone il pieno controllo. A partire dallo scatto sino ad arrivare alla stampa, è infatti importante assicurarsi che ogni foto possa trasmettere il momento, la storia, il soggetto, il luogo e, soprattutto, il desiderio, che ognuno di questi professionisti ha di comunicare la "verità".

Banner
Banner
Banner
Banner
Nicola Acunzo in Commissione Cultura
NICOLA ACUNZO IN COMMISSIONE CULTURA “Inizia da oggi una fase in ...
Banner
Banner

SPECIALI AZIENDE

Massafra: dal rupestre all'industria
MASSAFRA: DAL RUPESTRE ALL'INDUSTRIA Cenni storici La storia d...